UMA token quello che c’è da sapere sul protocollo

24

Uma Token cos’è e come funziona

Uma token (Universal Market Access) è un protocollo basato sulla blockchain di Ethereum che viene adoperato dagli sviluppatori che hanno come obiettivo quello di produrre dei token sintetici.

Questo protocollo potrebbe essere definito anche come oracolo optimistic (OO), progettato appositamente per registrare qualsiasi operazione che viene effettuata sulla blockchain.

Gli oracoli, per chi non ne conosce la definizione, sono delle entità che collegano la blockchain con il mondo esterno alimentando i dati in tempo reale in un sistema decentralizzato.

Ciò presuppone che i dati siano accurati e sicuri, infatti nella maggior parte dei casi, quando ci si affida a un sistema decentralizzato, sotto l’aspetto privacy, si può stare tranquilli.

Il nuovo progetto di Universal Market Access, ha come obiettivo quello di agevolare l’accesso ai mercati, concedendo a chiunque di tokenizzare gli strumenti replicando con degli asset dallo stesso valore degli strumenti tokenizzati.

Tutta questa procedura è stata pensata per poterla poi farla coincidere con le nuove tecnologie blockchain.

Fatta questa introduzione su quelle che sono le idee del progetto Uma, si può quindi affermare che questo token consente agli utenti di digitalizzare e automatizzare qualsiasi operazione finanziaria che deriva da operazioni reali, come: contratti per differenza (CFD), futures o i total return swap.

Vediamo in maniera dettagliata come avviene il funzionamento di questo protocollo e quali sono le sue caratteristiche principali che vedono in questo token un progetto interessante.

Che cos’è il nuovo token UMA?

UMA è un token Ethereum che viene meglio definito come un protocollo open source che permette agli sviluppatori di realizzare dei contratti finanziari e delle risorse sintetiche, grazie ad una tecnologia blockchain innovativa.

L’obiettivo di questo token è quello di introdurre la flessibilità e sbloccare il potenziale illimitato della Web3, così da rendere i mercati globali più decentralizzati, equi e più sicuri.

In questo modo, questo nuovo protocollo riesce a risolvere tutte quelle controversie che si verificano a causa di informazioni errate o imperfette che vengono registrate sulla blockchain, incentivando in questo modo a verificare e convalidare i dati.

Bisogna ammettere che gli oracoli che sono presenti sul mercato in questo momento hanno delle regole molto rigide poiché alimentano dei valori singolari e di conseguenza non riescono a controllare anche altri tipi di dati.

Ecco perché l’obiettivo principale di questo nuovo token è quello di semplificare il processo di verifica dei dati, predisponendo sulla piattaforma un sistema di verifica dei dati che solo un umano può fare.

Inoltre, ciò che rende questo progetto interessante e di un certo livello è che gli utenti hanno la possibilità di esprimere i loro pareri attraverso un voto, così da aiutare gli sviluppatori nel caso in cui la piattaforma necessita di interventi di miglioria.

I titolari dei token UMA sono anche coinvolti su ciò che riguarda gli aggiornamenti di protocollo, la governance ed eventuali modifiche del sistema.

Chi sono i fondatori di Uma?

La società che ha pensato di lanciare questo progetto è stata fondata nel 2017 da Hart Lambur e subito dopo un anno dalla fondazione, venne presentato quello che era il progetto iniziale per questa criptovaluta.

Non ci volle molto tempo per fare in modo che questo progetto venne lanciato sul mercato, introducendo il token USStocks come primo prodotto nativo della rete UMA.

Il progetto ad oggi è nelle mani di due professionisti del settore finanziario, ovvero Hart Lambur e Allison Lu, entrambi esperti ed appassionati di finanza e di blockchain, tant’è che tutti e due vantano di una comprovata esperienza in questo ambito.

I due professionisti hanno avuto modo di lavorare anche in grandi società finanziarie, come Goldman Sachs, attualmente uno degli istituti più autorevoli a livello mondiale.

È proprio la loro esperienza e motivazione nel voler migliorare gli strumenti finanziari che fa ben sperare per questo nuovo token.

La piattaforma però vede all’interno del progetto anche tantissimi partner strategici come: Blockchain Capital, Coinbase Ventures, YAM Finance e Box Group.

Oltre alla struttura aziendale, bisogna tenere a mente che questo token si basa su un sistema open source e decentralizzato che basa tutta la sua esistenza e valore proprio sulla sua struttura e sulla comunità di utenti che sostengono il progetto.

Come funziona il progetto UMA

Per capire il funzionamento di questo token bisogna considerare che il sistema Optimistic Oracle vede tre fattori chiave: il contratto che richiede i dati, il partecipante che a sua volta offre i dati e un eventuale contestatore, che in caso di disaccordo può contestare i dati.

Richiesta dei dati: Il fattore che richiede i dati incentiva i possessori delle monete Uma a fornire dei dati accurati, tramite un processo di verifica dei dati eseguibile solo da un umano.

Proposta ed offerta dei dati: Solitamente il contratto richiede dei dati specifici, laddove chi propone i dati, ha diritto a contestarli entro un breve periodo di tempo, che di solito varia di pochi minuti o in altri casi a qualche giorno.

Non appena sarà concluso il periodo di contestazione, si ha quindi la certezza che i dati siano veritieri e il proponente riceve la sua obbligazione.

Fase di contestazione dei dati: Non capita spesso, ma può succedere che compare un dispensatore che è in disaccordo coi dati forniti dal proponente.

In questo caso, la controversia generalmente non dovrebbe risolta in più di 48 ore.

Qualora l’esecutore avesse ragione, riceverà una parte del deposito del proponente come ricompensa; in caso di torto, l’esecutore perderà il suo deposito di cui una parte andrà al proponente.

A questo punto si può quindi dedurre che il voto nell’oracolo prevede tre fasi importanti:

  • Votazione aperta: Un lasso di tempo di 24 ore utile a registrare il voto;
  • Conferma del voto: Un periodo in cui vengono rivelati e conteggiati i voti;
  • Richiesta di ricompensa: un lasso temporale in cui gli utenti che hanno votato correttamente possono richiede una ricompensa in token UMA.

Bisogna tener conto che le ricompense vengono accumulate ogni volta che vengono richieste e la rivendicazione delle ricompense dà i token ai portafogli degli utenti, che in automatico diventano dei token di voto attivi.

Gli smart contract di questa piattaforma invece sono stati progettati in maniera specifica per gli sviluppatori che realizzano delle app decentralizzate.

Nonostante ciò, tutti i possessori di questa criptovaluta possono comunque partecipare all’oracolo ottimistico di Uma.

Cosa rende questo progetto unico e interessante?

Risulta chiaro che l’OO di questo token rappresenta una soluzione efficace per risolvere quelle controversie che si creano a causa dei dati forniti per gli smart contract.

L’oracolo ottimistico di questa moneta digitale fornisce infatti un modo davvero efficiente per riconciliare i dati imperfetti o sbagliati tra gli smart contract.

Gli OO di questo token infatti risulta più flessibile rispetto agli altri oracoli ed è specialmente questa sua caratteristica che fa spiccare il nuovo token progettato da Lambur.

È utile però sapere che il team di sviluppo di questa criptovaluta si sta concentrando anche su due altri aspetti importanti: i mercati di previsione e le assicurazioni.

In questo momento la piattaforma che gestisce il rischio Sherlock usa l’oracolo di questo token come un backstop utile per il sistema di contestazione delle polizze assicurative.

Il progetto che ha in mente UMA si chiama Polymarket: una piattaforma di mercati dell’informazione in grado di dare una risposta a tutte quelle domande gli altri oracoli al momento non potrebbero gestire in modo esaustivo.

Ciò che emerge dalle varie statistiche e dalle ricerche su questa moneta digitale, è che nel lungo periodo il suo valore potrebbe crescere e quindi al momento risulta essere un buon investimento.

È comunque da considerare che UMA è un progetto giovane che ha come obiettivo quello di incrementare la propria quota di mercato nel settore delle criptovalute, continuando a migliorare la sua piattaforma con delle innovazioni tecnologiche.

Questa nuova moneta digitale infatti punta a diventare un vero e proprio modello di business finanziario dal quale prendere spunto. Giustamente il progetto deve fare i conti anche con i competitor nati anch’essi nello stesso periodo di Uma.

È quindi corretto dire che questa criptovaluta è dotata di un ecosistema complesso ma allo stesso tempo il funzionamento è pratico e affidabile.

Non è infatti un caso che l’obiettivo di questa moneta digitale è la volontà di mettere a disposizione degli strumenti e delle tecnologie facili da usare e soprattutto intuibili.

Investire in Uma: dove comprare il token.

Dopo aver approfondito il progetto lanciato nel 2018, ci si ritrova al punto cruciale: dove acquistarlo per iniziare a trarne dei profitti interessanti.

I token UMA sono presenti sulle principali piattaforme di scambio regolamentate, che permettono di negoziare tramite dei contratti per differenza (CFD).

Nell’ultimo periodo questa moneta virtuale è stata acquistata da tantissime persone, proprio perché viene considerata un progetto di ultima generazione in grado di sopperire a tante problematiche che in altri token sono ancora irrisolte.

Infatti, le criptovalute come Uma token secondo gli esperti potranno essere una vera e grande rivoluzione nel settore finanziario anche in termini di valore di mercato.

La giusta definizione di questa criptovaluta sarebbe considerarla come un framework che può essere gestito e controllato autonomamente per gestire il proprio mercato, appoggiandosi su una delle reti più sicure presenti nel mercato della finanza decentralizzata.

Tutti questi aspetti positivi non possono far altro che determinare una crescita esponenziale di questa moneta, anche se al momento è ancora presto per capire se il suo valore si fermerà.

Ciò che si può ammettere è che con la flessibilità che ha alle spalle questo progetto, non si può far altro che farla rientrare tra le prime 100 criptovalute imponenti sul mercato.

Per concludere, possiamo dunque dire dove è possibile comprare questa moneta che sta piano piano prendendo piede.

Uma token è disponibile sugli exchange più conosciuti e più utilizzati come Coinbase, Binance.

Acquistare delle criptovalute su Binance  e Coinbase è davvero molto semplice, poiché per effettuare l’acquisto non serve altro che registrarsi nel caso in cui non si ha ancora un account Binance o Coinbase.

Dopo di che, bisognerà immettere le proprie credenziali per effettuare l’accesso e verificare la propria identità con un documento di identità.

Fatto ciò, bisognerà digitare nella barra di ricerca la moneta che si intende comprare, in questo caso “UMA”.

Successivamente si aprirà una schermata in cui bisognerà cliccare sulla casella “Spot” e inserire la quantità di monete che si vogliono comprare.

Una volta eseguiti questi passaggi, bisognerà indicare un metodo di pagamento accettato dalla piattaforma e confermare l’operazione per poter iniziare a usare questa criptovaluta nel migliore dei modi.

Articolo precedenteInternet Computer Crypto come funziona
Articolo successivoEthereum Name Service domini decentralizzati
Nicola Dente
Sono un appassionato di trading online e di criptovalute da molti anni. Ho ottenuto splendidi risultati dai miei investimenti, investo regolarmente su azioni e criptovalute. Mi occupo anche di copywriting e posso considerarmi anche Seo specialist dal 2015. Quest'anno data la mia pluriennale esperienza ho deciso di fondare il blog d'informazione Bitcoininvestimenti, per condividere le mie conoscenze coi lettori, realizzare guide, scrivere news sempre aggiornate principalmente sul tema delle criptovalute. Resta sempre esplicito che chi volesse tentare un investimento in questi settori lo fa a suo rischio e pericolo ed è sempre consigliato farsi seguire da un consulente di fiducia.