Tezos un progetto defi, nato prima della defi

96

Che cos’è Tezos?

Tezos è stato lanciato nel 2017 ma fu precedentemente ideato da Arthur Kathleen Breitman ben tre anni prima.

Come ogni criptovaluta che si rispetti, anche questa appartiene all’epoca delle ICO.

La ICO a quell’epoca non fù una ICO qualsiasi, perché raccolse ben 232 milioni di dollari che per il 2017 fu un record storico.

Tra i molti progetti comparsi sulla scena, alternativi a Ethereum è stato Tezos che propone un token standard nativi e un protocollo per smart contract.

Liquid proof of stake, è la particolare caratteristica che distingue tezos dalle molteplici criptovalute circolanti

Liquid Proof of Stake e Baking

Gli holder possono guadagnare delle ricompense affidando le loro criptovalute senza doverle bloccare, questo sistema permette a tesos la sua natura liquida al proof of stake.

I baker sono coloro che detengono criptovaluta tezos delegata dai possessori, i quali si occupano di creare nuovi blocchi sulla blockchain usando il sistema proof of stake per la validazione delle transazioni.

Quest’attività permette di ricevere incentivi sulla quantità di criptovaluta propria conservata o vincolata aggiunti ai tezos a loro delegati.

Dopo aver ricevuto le loro ricompense, i baker distribuiscono ai delegati la loro quota di token.

La rete blockchain di tezos è collegata a tez, il suo token.

Tezos non si basa sull’estrazione di tez.

Invece, i titolari di token ricevono una ricompensa per aver preso parte al suo meccanismo di consenso proof-of-stake.

Dopo un inizio promettente e un’offerta iniziale di monete di grande successo (ICO), Tezos è stata turbata da numerosi ritardi e problemi legali.

Tuttavia, Tezos è sopravvissuto al mercato ribassista delle criptovalute, in parte grazie al suo meccanismo unico di proof-of-stake.

Nel giro di quattro mesi tra ottobre 2019 e febbraio 2020 il valore di tez si è triplicato velocemente, raggiungendo prezzi da record.

A partire da febbraio 2020, Tezos ha nuovamente attirato l’attenzione.

PUNTI CHIAVE

  • Come ribadito precedentemente tezos è una rete blockchain collegata a tez che sarebbe il suo token.
  • Tez non sono basati sul mining e si basano su un meccanismo di prova del gioco.
  • Tezos ha avuto un ICO di grande successo, ma è stato seguito da cause legali e calo dei prezzi.
  • Il prezzo di tez ha raggiunto livelli record all’inizio del 2020, portando a rinnovate speculazioni sul suo potenziale di investimento futuro.

Come funziona XTZ?

Il ruolo del token XTZ è quello di mantenere e far funzionare la rete Tezos.

Coloro che possiedono XTZ possono aprire un nodo e votare sugli aggiornamenti del progetto, oppure delegare il proprio voto.

Tezos segue le impronte di bitcoin, e di ethereum, è decentralizzato,e fa uso della blockchain.

La criptovaluta Tezos può utilizzare smart contract.

Il termine “Tezos” è greco antico per “contratto intelligente”, secondo gli sviluppatori.

Tuttavia, Tezos va oltre le offerte precedenti. Porta il concetto di contratto intelligente “un passo avanti consentendo ai partecipanti di controllare direttamente le regole della rete”.

Tezos vuole essere una rete in continua evoluzione.

Vuole essere flessibile e avere un aspetto principale del suo sistema.
In particolare, la mancanza di flessibilità e scalabilità in Bitcoin lo ha caricato di numerose difficoltà e dolori di crescita.

In che modo Tezos è diverso?

Ciò che distingue gli aspetti di tezos è la sua governance.

La maggior parte delle prime blockchain si affida a team di sviluppo e comunità minerarie per formulare nuove scelte progettuali.

Il processo decisionale di tesos è non del tutto integrato nella rete di utenti.

Gli sviluppatori di Tezos dichiarano che la criptovaluta ha regole di governante diverse per l’approvazione di aggiornamenti del protocollo che vengono distribuiti sulla rete automaticamente.

Lo sviluppatore che propone l’aggiornamento, dopo l’approvazione e l’inclusione della rete può allegare una fattura da saldare.

Con questo modus operandi Tezos genera incentivi per gli utenti che vogliono essere partecipi del processo evolutivo.

Cosi facendo questo sistema, decentralizza la manutenzione e rende più democratico il processo di evoluzione.

Allo stesso tempo, gli sviluppatori di Tezos erano consapevoli che specifiche proprietà critiche dovevano essere mantenute nel tempo.

Molte blockchain ormai sono decentralizzate, tezos invece include un meccanismo il quale il processo decisionale è collettivo.

Chi detiene i tezos token ha la possibilità di esprimersi votando sugli sviluppi del protocollo lasciato in sospeso.

Preoccupazioni per Tezos

Con una rete potente e flessibile al centro, Tezos ha attirato un’enorme attenzione nella sua offerta iniziale di monete. L’ICO è iniziato il 1 luglio 2017.

Ha continuato a guadagnare $ 232 milioni, rendendolo uno dei più grandi ICO di tutti i tempi.

Tuttavia, in seguito al successo dell’ICO, si è verificata una disputa significativa tra il presidente di Tezos Johann Gevers e Arthur e Kathleen Breitman, i proprietari dei diritti di proprietà intellettuale di Tezos.

A seguito della controversia, il lancio della piattaforma Tezos stessa è stato ritardato a tempo indeterminato.

Kathleen Breitman nel marzo del 2018 ritardò con il lancio della struttura di rete tezos, promettendo che il tutto si sarebbe concluso nel giro di qualche settimana, disse alla conferenza all’UCLA a febbraio, ma cosi non fù.

I problemi legali di tezos sono pressoché legati al suo ritardo del lancio.

Le azioni legali hanno cercato di consentire agli investitori di ricevere rimborsi per gli acquisti effettuati nell’ICO.

Le prospettive per Tezos sono migliorate all’inizio del 2020, ma i prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e altamente speculativi.

I potenziali investitori dovrebbero esercitare la dovuta diligenza ed evitare di rischiare più di quanto possono permettersi di perdere.

Casi d’uso nella DeFi

Nell’ecosistema di tezos c’è anche la creazione di dapp.

Eccone alcuni.

Exchange Decentralizzati
Al momento (Giugno 2021) sul mercato gli Exchange Decentralizzati più utilizzati sono basati sulla blockchain di Ethereum e Binance Smart Chain.

Detto questo è chiaro che Tezos supporta unicamente ERC-20 e BEP-20.

Fondamentale nel mercato odierno che un progetto basato su blockchain e smart contract come tezos, possa essere usato da applicativi come NFT e DEX.

FA2, standard di tezos, attualmente può essere utilizzato su DEX Dexter, da non molto tempo però, può essere utilizzato anche su Quipushwap.

Token standard                                                                                         

FA2, supporta moltissime varietà di token, non trasferibili,non fungibili, fungibili, multi asset e smart contract.

NFT

Hic et nunc, il marketplace di tezos per NFT basato su blockchain in termini di utenti giornalieri attivi a maggio 2021 ha superato il più noto marketplace OpenSea.

La piattaforma è molto meno costosa anche a livello energetico rispetto ai marketplace NFT che utilizzano Ethereum e che sono quindi attualmente basati sul proof-of-work.

Oneof, marketplace incentrato su ntf musicali raccoglie una vasta gamma di progetti di una serie di noti artisti, venne lanciato a giugno.

Altre 5 piattaforme appartenenti a tezos a giugno 2021 sono state adibite al commercio e alla creazione di NFT.

DAO
Il sistema di governance di tezos non è basato solo su blockchain , ma anche su DAO, promuovendone lo sviluppo automatizzato della governance.

Hombase permette di portare avanti progetti da sviluppatori e dalle community in modo semplice, e permette di partecipare a DAO basate su tezos.

Per personalizzare una DAO ai partecipanti DAO la dashboard di homebase è stata studiata per essere intuitiva.

Un’interfaccia viene anche fornita per delle modifiche per aggiornamenti della governance o per smart contract oppure per proposte.

L’ostacolo all’adozione del sistema DAO viene risolta con la semplicità d’uso.

Un progetto DeFi, nato prima della DeFi

Tezos ha tutte le carte per edificare e sviluppare la defi , partendo tra l’interoperatività tra le diverse blockchain e gli scambi di token, fino ad arrivare ai prestiti decentralizzati.

Abbiamo illustrato il concetto di DEX, POS, smart contract, standard token, non ci resta che parlare dell’interoperabilità tra le blockchain.

I wrappen token e i cross-chain swap, sono funzionalità che consentono l’interoperatività tra blockchain e l’uso di asset su blockchain diverse.

Wrapped token
In poche parole, questo tipo di token permette di utilizzare il valore di mercato di una criptovaluta anche su una blockchain di cui non è nativa.

Per capire meglio il concetto espresso facciamo un esempio semplice:
i BTC possono essere usati su piattaforma ethereum nella forma wbtc ossia wrapped bitcoin ossia wrapped token ancorato 1:1 al prezzo di bitcoin.
Può essere riscattato nel modo wbtc su piattaforma blockchain di bitcoin.

Un altro esempio pratico: impiegare BTC nelle funzionalità di guadagno su Uniswap, che supporta solo gli standard di Ethereum.

L’unico modo per farlo è depositare Wrapped Bitcoin nelle liquidity pool di Uniswap, senza dover convertire Bitcoin in una criptovaluta con un valore completamente diverso.

Su Tezos, Bitcoin diventa BTCtz.
Cross-chain swap
Gli scambi di token vengono trattate tra diverse blockchain che supportano token standard diversi.

Ad esempio su apposite piattaforme si può comprare, vendere o scambiare BTC con BTCtz, uno è su protocollo bitcoin e l’altro su protocollo tezos.

Se questo tipo di tecnologia viene ottimizzata renderà possibile scambiare le criptovalute native di diverse blockchain anche sugli exchange decentralizzati, oltre che su quelli centralizzati.

Attualmente in versione beta l’excenge TEZEX permetterà inizialmente lo scambio tra blockchain tezos e blockchain ethereum.

Il futuro di Tezos

Il futuro di Tezos sembrava ancora una volta brillante nel febbraio 2020.

Sebbene il rapido aumento del prezzo di tez suggerisca cautela a breve termine, i massimi record risolvono alcuni problemi.

In particolare, tutti coloro che vogliono indietro i loro soldi potrebbero semplicemente vendere i loro tez sul mercato per un profitto.

Una delle ultime notizie riguardanti l’attività di Tezos è il lancio di NFT della squadra di F1 della RedBull sulla sua blockchain.

Sempre nell’area della F1, in Giugno 2021 Tezos è stato selezionato come partner tecnico della McLaren.

Sul fronte del gaming invece, è sorprendente scoprire che nell’Aprile 2021 Ubisoft si è unita ai baker di Tezos. 

Un vantaggio di tezos rispetto la concorrente ethereum è che ha velocità nelle transazioni ed è molto più conveniente.

Nonostante ciò però ha da fare conti con molteplici concorrenti di ethereum.

Tezos sui servizi d’uso come smart contract e defi, gioca una partita interessante, perché sembra dirigersi verso l’uso degli NFT con successo costruendo in parte il resto dei servizi della defi.

Ancora più importante, Tezos ha dimostrato la sua resistenza sopravvivendo al mercato ribassista e raggiungendo nuovi massimi.

Come disse una volta Warren Buffett, scettico sulle criptovalute , “Solo quando la marea si abbassa scopri chi ha nuotato nudo”. Sembra che Tezos sia più adatto al futuro di quanto molti credessero.

Il destino di tezos dipenderà da come riuscirà sulle innovazioni tecnologiche, dal suo valore e dalla capacità di avere supporto dalla comunità.

Articolo precedenteBAT token il tracciamento per il browser Web Bave
Articolo successivoIota conoscere questa criptovaluta
Nicola Dente
Sono un appassionato di trading online e di criptovalute da molti anni. Ho ottenuto splendidi risultati dai miei investimenti, investo regolarmente su azioni e criptovalute. Mi occupo anche di copywriting e posso considerarmi anche Seo specialist dal 2015. Quest'anno data la mia pluriennale esperienza ho deciso di fondare il blog d'informazione Bitcoininvestimenti, per condividere le mie conoscenze coi lettori, realizzare guide, scrivere news sempre aggiornate principalmente sul tema delle criptovalute. Resta sempre esplicito che chi volesse tentare un investimento in questi settori lo fa a suo rischio e pericolo ed è sempre consigliato farsi seguire da un consulente di fiducia.