Finanza sostenibile: come funziona

42

Da diverso tempo si parla di finanza sostenibile, visto che il focus è quello di proteggere l’ambiente e il pianeta. Sono infatti tantissimi gli investitori che hanno a cuore il nostro ambiente e, alla ricerca di asset sostenibili. Di recente infatti sono nati i nuovi mercati finanziari su cui investire, davvero molto interessanti per diversificare il proprio portafoglio.

Al momento questi asset sembrerebbero essere delle ottime opportunità per chi cerca dei modi per ottenere rendimenti elevati. Naturalmente, anche in questo caso, anche se sono nuovi asset andrebbe comunque studiato correttamente il mercato prima di investire. In questo modo sarà possibile avere una panoramica più completa dell’andamento di mercato, così da evitare di fare mosse avventate.

La fase di studio può essere veramente insidiosa, perché bisogna comprendere i grafici e capire quali sono tutti i rischi da valutare. Purtroppo però questo è un momento cruciale, che va fatto in ogni caso, se l’obiettivo è quello di ottenere profitti ed evitare grosse perdite. Se però sei alle prime armi, ti suggerisco di seguire dei corsi dove ti insegnano a leggere bene i grafici finanziari.

Può infatti risultare davvero difficile capire quelle che sono le valutazioni nell’ultimo periodo, per capire come comportarsi su un determinato mercato. Cerca quindi di impostare una strategia che ti possa proteggere in qualsiasi caso, anche se il mercato dovesse andare in grossa perdita. Adottando un approccio di questo tipo, potrai investire nella massima sicurezza e cercare di contenere al massimo le perdite.

Ovviamente, ti consiglio di diversificare il tuo portafoglio con altri asset nel caso in cui noti che il valore è davvero oscillatorio. Non eseguire infatti mai mosse avventate che potrebbero far decollare i tuoi investimenti, mettendo in crisi il tuo capitale a disposizione. In alternativa, se non hai tantissimo budget e quindi non puoi permetterti di diversificare, puoi sempre utilizzare degli strumenti di contenimento del rischio come lo stop Loss.

Come puoi intuire anche dal nome stesso, questo è uno strumento che ti consente di impostare una cifra al di sotto della quale non deve mai andare. In questo caso tu non dovrai fare niente, poiché sarà compito della piattaforma interrompere i tuoi investimenti nel momento in cui arriverai all’importo stabilito. Questa è una tecnica veramente molto utile per riuscire a non perdere tantissimi soldi, anche nel caso in cui il mercato iniziasse a fluttuare parecchio.

La finanza sostenibile però, visto che è nata di recente, mette a disposizione veramente tantissimi mercati interessanti che al momento sembrano stabili. Se il tuo obiettivo è ottenere profitti sul lungo periodo, grazie a qualsiasi asset sostenibile potrai diversificare nel migliore dei modi. Tuttavia è corretto specificare che non esiste solamente un asset basato sulla finanza sostenibile, ma ne esistono più di uno.

Dovrai infatti decidere quello che secondo te è il migliore, sulla base dei tuoi obiettivi finanziari e sull’andamento di mercato in quel determinato periodo. In questo articolo, vedremo quelli che sono i migliori asset sostenibili su cui investire e capiremo anche se conviene puntare su di essi. Ovviamente, come ti ho già accennato, ti suggerisco di non dimenticare di tralasciare la parte di studio perché è veramente importante per sviluppare una strategia intelligente consolidata.

Si può infatti dire che il rendimento che otterrai dipende prevalentemente dalla tecnica di investimento con cui ti approcci al mercato.

Cos'è la finanza sostenibile

Cos’è la finanza sostenibile? 

Come abbiamo anticipato, la finanza sostenibile è un nuovo modo di investire su tutti gli asset che rispettano l’ambiente e il pianeta. Non è da tantissimo tempo che è nata questa finanza, visto che è da relativamente poco tempo che si parla di rispettare l’ambiente e preservarlo. Tutti gli investitori che vogliono infatti proteggere l’ambiente, hanno a cuore questi nuovi asset che sostengono il nostro pianeta.

Ovviamente, a differenza di altri mercati finanziari, questo si rivela uno dei più solidi e stabili nel tempo. Tantissimi investitori infatti stanno puntando su questo nuovo modo di fare finanza proprio perché sembrerebbe far ottenere rendimenti più elevati. Purtroppo la certezza non c’è, visto che anche in questo caso parliamo di asset che possono vedere il loro valore e cambiare anche a distanza di poco tempo.

Per questo motivo infatti andrebbe fatta prima un’analisi tecnica è fondamentale, per poi capire se conviene investire in un determinato asset. Studiando bene il mercato, avrai modo di farti un’idea delle oscillazioni di prezzo che un asset può avere, capendo così se conviene effettivamente investire oppure no. La finanza sostenibile sostiene tutti i criteri di ESG, ovvero di governance, sociali e ambientali.

Questi sono tutti i parametri su cui si basa questo tipo di finanza, che ad oggi sembrerebbe aver attirato tantissimi investitori. Ovviamente l’obiettivo di questi mercati finanziari è quello di far sì che le persone si responsabilizzano sempre di più nei confronti dell’ambiente. Sono stati infatti introdotti nuovi asset finanziari che hanno proprio a cuore sostenere tutte le società che si prendono in carico questo traguardo.

Al momento sono tantissimi gli investitori che stanno cercando delle opportunità in questi nuovi asset, poiché sembrerebbero essere abbastanza stabili. Il loro valore rimane quasi sempre immutabile, visto che al momento non sono così soggetti a fluttuazioni di mercato improvvise come potrebbe succedere nelle valute digitali o nelle azioni. Per riuscire ad ottenere rendimenti elevati con questo asset, sarebbe infatti una buona strategia diversificare con strumenti tipo i forex o le criptovalute.

Questo perché, essendo che il loro valore abbastanza stabile, potresti provare ad ottenere rendimenti dalle fluttuazioni di altri asset leggermente più oscillatori. Solitamente, chi investe nella finanza sostenibile, ha degli obiettivi finanziari basati sul lungo/medio periodo. Questo perché, come abbiamo detto prima, la valutazione di questi mercati è abbastanza stabile e quindi non si può guadagnare dalle oscillazioni di prezzo.

Si può infatti ottenere dei rendimenti dalle fluttuazioni di mercato, ma soltanto nel caso in cui si decide di diversificare con altri asset.

Quali sono le caratteristiche della finanza sostenibile?

La finanza sostenibile, come ci si può immaginare anche dal nome stesso, si basa totalmente sull’investimento sostenibile. Possiamo definirla come un nuovo modo di fare finanza che modifica il concetto di investimento e lo traduce nei termini di uno strumento con lo scopo di creare valore per l’investitore e per la società. Chi decide di puntare sugli asset sostenibili infatti non lo fa soltanto per ottenere dei rendimenti, ma anche per rispettare l’ambiente e trasmettere questo anche agli altri.

Questo è il motivo per cui questo nuovo modo di fare finanza sta prendendo sempre più piede, specialmente nel periodo che stiamo vivendo adesso. Sono infatti tantissime le notizie che continuano a circolare riguardanti il rispetto dell’ambiente e del pianeta, che ha bisogno di essere tutelato. Le grandi aziende che hanno anche loro questo obiettivo, si aspettano infatti che nel corso del tempo che anche gli altri possano prendere esempio e iniziare a puntare su questi asset.

L’obiettivo è quello infatti di creare una sorta di community di investitori sostenibili, che hanno tutti un unico obiettivo: guadagnare e allo stesso tempo sostenere l’ambiente. Gli investimenti per essere considerati sostenibili però, devono rispettare alcuni criteri specifici previsti dall’ESG. Bisogna infatti che un investimento sia infatti tematico, ovvero che si rivolga a settori come: salute, energie rinnovabili o efficienza energetica.

Inoltre, è necessario che gli investimenti sostenibili siano rispettosi nei confronti degli standard internazionali che riguardano le questioni di ESG. Allo stesso tempo è necessario che siano in grado di creare coinvolgimento, così che più persone possano poter investire in questi nuovi asset in futuro. Lo scopo è infatti quello di trasmettere alle nuove generazioni di investitori di importanza di sostenere l’ambiente, partendo proprio dagli investimenti sostenibili.

Tutte queste sono le caratteristiche che rappresentano la finanza sostenibile e che ad oggi sono i criteri che un investitore sostenibile deve rispettare. Naturalmente questo asset è molto diverso da tutti gli altri che siamo abituati a conoscere, poiché ha degli standard totalmente nuovi da altri mercati finanziari. Molti investitori sono però convinti che è proprio la sua natura così differente a invogliare gli investitori a puntare su nuovi mercati promettenti proprio come questo.

Caratteristiche finanza sostenibile

Conviene investire in modo sostenibile?

Probabilmente, adesso che conosci la finanza sostenibile, ti sarai anche chiedendo se conviene investire su questi nuovi asset. La risposta in questo momento è positiva, visto che questi mercati sono abbastanza stabili e non vedono il loro valore cambiare in modo repentino come spesso accade. Naturalmente, per avere una risposta certa, dovrai studiare bene il mercato per capire quelle che sono le dinamiche del momento.

Ti conviene infatti eseguire delle analisi approfondite, così da conoscere bene le valutazioni attuali e capire quali sono i mercati che ti possono garantire rendimenti nel tempo. Lo studio però andrebbe fatto soltanto dopo che hai identificato i tuoi obiettivi finanziari e hai capito come intendi raggiungerli. Se vuoi un consiglio, io ti suggerisco di diversificare il tuo portafoglio finanziario con degli asset leggermente più oscillatori.

Puoi sempre pensare infatti di puntare sui forex o le valute digitali, sperando in delle fluttuazioni improvvise che possono aumentare i tuoi profitti. Questo perché purtroppo gli asset sostenibili al momento sono davvero molto stabili e di conseguenza è molto difficile guadagnare dalle oscillazioni di mercato. Diversificando in questo modo però, potrai aumentare la possibilità di ottenere dei rendimenti più alti di quelli che potresti ottenere puntando solamente sulla finanza sostenibile.

Dove investire nella finanza sostenibile? 

Puoi trovare tutti gli asset sostenibili su qualsiasi broker finanziario dove negoziare i tuoi strumenti finanziari con altri investitori: non dovrai recarti su piattaforme specifiche. Ti consiglio però di informarti bene sui broker prima di sceglierli, visto che esistono alcune piattaforme dominate da hacker che hanno come unico obiettivo truffarti. Purtroppo esistono veramente tantissime piattaforme non regolamentate, che vogliono solamente rubare i soldi degli investitori impossessandosi del loro conto utente.

Se vuoi andare sul sicuro, io ti suggerisco di utilizzare Coinbase e Binance: due broker veramente molto validi e affidabili, dove potrai sfruttare funzionalità veramente utili per i tuoi investimenti. Su questi portali potrai anche analizzare i prezzi in tempo reale, così da avere un’idea più concreta delle valutazioni attuali di un asset. In questo modo ti verrà decisamente più semplice prendere delle decisioni di investimento concrete che ti possono fare raggiungere i tuoi obiettivi.

Potrai anche sfruttare la sezione delle notizie per rimanere sempre aggiornato sugli asset migliori del momento. Inoltre, nel caso in cui volessi anche fare dell’apprendimento, potrai anche sfruttare la sezione dedicata alla formazione, dove potrai seguire davvero tantissimi corsi formativi interessanti.

Articolo precedenteColombe nel trading caratteristiche
Articolo successivoFlusso di cassa cos’è e come funziona?
Nicola Dente
Sono un appassionato di trading online e di criptovalute da molti anni. Ho ottenuto splendidi risultati dai miei investimenti, investo regolarmente su azioni e criptovalute. Mi occupo anche di copywriting e posso considerarmi anche Seo specialist dal 2015. Quest'anno data la mia pluriennale esperienza ho deciso di fondare il blog d'informazione Bitcoininvestimenti, per condividere le mie conoscenze coi lettori, realizzare guide, scrivere news sempre aggiornate principalmente sul tema delle criptovalute. Resta sempre esplicito che chi volesse tentare un investimento in questi settori lo fa a suo rischio e pericolo ed è sempre consigliato farsi seguire da un consulente di fiducia.