Civic coin

38

Civic Coin: che cos’è?

Civic Coin (CVC) è un token Ethereum che viene utilizzato da coloro che amano tenere sotto controllo la propria identità, tramite il protocollo di verifica di questa piattaforma. Non a caso questa criptovaluta è una tra le preferite da parte delle aziende e dai privati, poiché con questo token la privacy è al sicuro.

Ciò che interessa di più alle aziende ed agli individui che si interessano a questa tipologia di criptovaluta però, è sicuramente capire come effettivamente riesce a proteggere i propri dati personali.

Il tema è senza dubbio toccante e sentito, perché quasi tutti quando navighiamo sul web abbiamo paura di capitare anche accidentalmente in siti non sicuri.

Ecco perché i fondatori di questo token, con sede a San Francisco, hanno pensato di creare un sistema di protocollo di verifica dell’identità dei dati degli utenti.

Questa innovazione nel settore finanziario e degli investimenti, ha fatto in modo che CVC diventasse oltre a una criptovaluta, un vero e proprio punto di riferimento digitale.

Ma come funziona realmente questo token e come fa a proteggere i propri dati, permettendoci di conseguenza di fare degli investimenti in modo più sicuro? Scopriamo dunque quali sono le caratteristiche di questa piattaforma e qual è il suo funzionamento.

Che cos’è il token Civic Coin?

Il sistema di gestione dati di CVC si appoggia sulla tecnologia della blockchain e offre alle aziende ed agli utenti privati la possibilità di accedere a degli strumenti specifici per monitorare i propri dati, così da riuscire a proteggerli in modo efficace.

Il controllo dei dati avviene mediante un protocollo che aggiorna costantemente la panoramica dei protocolli di verifica dell’identità.

In questo modo gli iscritti avranno un controllo dei propri dati personali e sensibili più ampio e soprattutto più efficiente.

Ma non è tutto, poiché gli utenti grazie a questa piattaforma potranno usufruire di tantissimi servizi senza inserire un’enorme quantità di dati personali.

Tramite questa tecnologia di verifica dei dati personali, gli utenti potranno inoltre condividere le proprie informazioni in tempo reale agli altri partecipanti in totale sicurezza.

Gli utilizzatori di questa piattaforma potranno anche archiviare i dati più importanti sui dispositivi mobili, fattore che in altri sistemi di gestione non è ancora presente.

Gli iscritti potranno altresì eseguire dei protocolli di condivisione dei dati specifici, fornendo anche delle firme biometriche attraverso l’applicazione di questo token.

Inizialmente invece, Civic Coin aveva in comune con Facebook Connect diversi aspetti perché una volta effettuata la registrazione e l’accesso, si poteva cominciare a utilizzare la piattaforma.

Con il tempo però, sono state fatte delle modifiche che hanno permesso agli utenti di controllare il processo di autenticazione, scegliendo quali dati trasmettere in quella fase.

Solitamente la sottoscrizione viene fatta da parti terze che traggono molti vantaggi e profitti vendendo le informazioni personali agli inserzionisti.

Nel caso di CVC però, sono proprio gli utenti a possedere ed a gestire i propri dati come ritengono più opportuno.

Civic Coin: come funziona questa moneta digitale.

Questa criptovaluta consente alle persone un utilizzo efficace per monitorare le proprie transazioni e i dati personali tramite un token di utilità chiamato “Token Civic”.

Questo token infatti, dà la possibilità agli utenti di tenere sotto controllo tutti gli scambi che vengono fatti tra fornitori e clienti.

Questa rete inoltre, consente agli utenti di guadagnare dei token CVC utili per eseguire una raccolta di servizi attraverso la piattaforma o con l’inserimento di nuovi utenti.

I validatori invece, possono guadagnare questi token che facilitano loro l’esecuzione di transazioni e la convalida dei documenti.

È quindi evidente che la rete Civic è stata studiata e realizzata per facilitare il processo di verifica dell’identità con i fornitori di servizi, senza tralasciare l’aspetto di pieno controllo dei dati.

Inoltre, questa piattaforma fa sì che l’onboarding sia anch’esso un procedimento più rapido e più sicuro, mediante un protocollo di verifica che si basa sull’intelligenza artificiale.

Questo sistema di controllo è anche d’aiuto per le aziende, poiché riescono a stare lontane dalle frodi e restano sempre conformi alle regole OFAC e alle norme AML.

Tra i prodotti che spiccano della rete Civic, possiamo vedere protagoniste la Health Key e il Civic Wallet, messi in risalto a dicembre del 2020.

Civic Wallet è un portafoglio di criptovalute mobile che mette a disposizione una piattaforma in cui gli utenti possono archiviare una vasta serie di altre criptovalute, tra cui: Bitcoin, USD Coin e Ethereum.

Questa applicazione funziona esattamente come un sistema di gestione, laddove gli utenti godono di un piano assicurativo Bitcoin di 1 milione di dollari fornito da Coincover.

Dall’altra parte abbiamo Health Key che è un’app che permette ai datori di lavoro di monitorare lo stato di salute dei dipendenti.

Questa applicazione è stata utilizzata parecchio nel periodo in cui i lavoratori venivano infettati dal COVID-19, poiché i datori volevano assicurarsi che i propri dipendenti erano pronti per tornare ad essere operativi.

Chi ha fondato Civic (CVC)?

La rete Civic è stata creata da due appassionati di blockchain: Vinny Lingham e Jonathan Smith, che si sono uniti nel 2015 per dare luce a questa criptovaluta.

Vinny Lingham è un imprenditore seriale che è diventato famoso nel 2016 quando apparve su Shark Tank South Africa per facilitare la co-fondazione di svariate aziende in Sud Africa.

In questo momento Vinny Lingham è l’amministratore delegato della rete Civic.

Il suo compagno, ovvero Jonathan Smith, è l’attuale CTO della rete ed a lui è stato assegnato questo ruolo perché vanta di un’esperienza decennale nel settore bancario.

Prima di svolgere questa mansione, ha ricoperto il ruolo di dirigente in grandi aziende che cercavano una persona proprio come lui.

Oltre ai fondatori, la rete Civic vede membri di questo progetto anche dei professionisti di grande successo, tutti con una comprovata esperienza nel settore della finanza e degli investimenti.

Tra questi, spicca il nome di Chris Hart, il COO di questo progetto, che ha alle spalle un’esperienza di oltre vent’anni nell’ambito finanziario.
CVC: quali sono le sue caratteristiche principali.

Civic Coin vanta di molteplici vantaggi e proprietà che la rendono una criptovaluta sulla quale puntare e investire, questo perché prima di tutto, è un fornitore di criptovalute affidabile.

Infatti, la piattaforma di questo token è in grado di controllare le informazioni sull’identità di un utente o di una società, che vengono confermati subito dopo l’iscrizione.

A rendere possibile tutto ciò però, sono delle applicazioni che consentono questo obiettivo una realtà sicura per chi si affida a questa criptovaluta: stiamo parlando dell’app Security Identity.

Questa applicazione non è nient’altro che la piattaforma mobile e web di Civic, che consente agli iscritti di iniziare a sfruttare i servizi offerti dal token.

In fase di configurazione è necessario inserire alcuni dati personali come il nome e il cognome, l’indirizzo, il codice fiscale e un documento di identità.

Non serve però inserire un username e una password per salvare le informazioni nel sistema, perché gli utenti possono adoperare i dati biometrici come le impronte digitali.

Per crittografare i dati degli iscritti viene usata una chiave protetta che consente l’accesso solamente al diretto interessato.

Un fattore positivo è che nonostante Civic tiene in memoria tutti i dati, neanche essa sarà capace di visualizzare ed accedere alle informazioni personali di un utente.

Civic infatti, non memorizza i dati sulla propria blockchain, bensì trattiene nel proprio sistema delle informazioni ma che vengono utilizzate solo come riferimento.

Questa è un’altra modalità che viene usata dagli utenti per avere sempre sotto controllo le informazioni sensibili sulla propria identità.

Conviene investire in questa criptovaluta?

Sebbene il mercato delle criptovalute è molto interessante e molto spesso può rivelarsi vantaggioso per chi ha intenzione di investire, non è mai semplice farne delle previsioni.

Naturalmente, visti i vantaggi e le caratteristiche di Civic Coin, il futuro sembra essere promettente per questa moneta digitale, anche se il consiglio è quello di analizzare bene i dati ed il mercato prima di prendere una decisione.

Sicuramente ciò che è emerso dalle varie ricerche è che il progetto di CVC sta prendendo piede sempre di più e questo sembrerebbe essere decisamente positivo.

Non a caso, chi sta dietro al funzionamento di questo token è sempre operativo per rendere la piattaforma sempre più veloce ed efficiente.

Il prezzo di Civic quindi sembra essere destinato a salire nel corso del tempo e se anche le persone inizieranno a fidarsi sempre di più di questo progetto, allora investire in questo token potrebbe rivelarsi una scelta corretta.

Prima di procedere all’acquisto di questa criptovaluta però, sarebbe opportuno informarsi sul valore e sui dati finanziari di questa moneta, così da avere un prospetto più ampio e capire se investire su di essa oppure no.

CVC: dove è possibile comprarla.

Se sei deciso ad acquistare questa moneta digitale, allora sarai felice di sapere che ti basterà aprire un conto con un broker o con un exchange di criptovalute.

Prima di iscriverti a un exchange però, dovresti valutare quali sono le commissioni che ti verranno addebitate.

Spesso infatti, si pensa che la percentuale sia bassa, quando in realtà possono essere più alte del previsto.

Una volta appurato ciò, sei pronto per procedere all’acquisto.

Civic Coin è appunto presente sugli exchange di criptovalute più famosi e più utilizzati dagli investitori e dai traders.

Tra questi troviamo Coinbase: una piattaforma che consente di acquistare e vendere criptovalute oppure scambiarle con una valuta fiat, trasferendo i propri soldi direttamente sul conto corrente.

Coinbase è un portafoglio di criptovaluta esistente da giugno del 2012 e data la sua importanza e posizionamento sul mercato, ad oggi è uno dei portafogli di criptovalute più utilizzati al mondo.

CVC è disponibile anche su Binance che è anch’essa un portafoglio di criptovalute, esistente dal 2017.

Ad oggi questa piattaforma viene considerata il mercato dei beni digitali più grandi a livello mondiale in termini di scambi.

Per registrarsi a Binance si può usare la sua applicazione o il sito web inserendo un’e-mail o un numero di cellulare.

Una volta effettuata la registrazione, bisognerà selezionare il metodo di pagamento che si intende usare: una carta di credito o debito, un deposito bancario o un pagamento di parti terze.

Entrambe le piattaforme hanno delle recensioni in rete positive che le rendono di conseguenza le più selezionate dagli utenti.

Nell’ambito degli investimenti e del trading infatti, è molto importante capire in quale token investire e dove comprarlo per non ricevere in cambio delle sorprese spiacevoli.

Articolo precedenteUsd coin cos’è?
Articolo successivoDai coin una crypto unica
Nicola Dente
Sono un appassionato di trading online e di criptovalute da molti anni. Ho ottenuto splendidi risultati dai miei investimenti, investo regolarmente su azioni e criptovalute. Mi occupo anche di copywriting e posso considerarmi anche Seo specialist dal 2015. Quest'anno data la mia pluriennale esperienza ho deciso di fondare il blog d'informazione Bitcoininvestimenti, per condividere le mie conoscenze coi lettori, realizzare guide, scrivere news sempre aggiornate principalmente sul tema delle criptovalute. Resta sempre esplicito che chi volesse tentare un investimento in questi settori lo fa a suo rischio e pericolo ed è sempre consigliato farsi seguire da un consulente di fiducia.