Dark pool cosa sono e come funzionano

70
Dark pool trading

Dark pool cos’è?

In finanza si sente spesso parlare di dark pool, ovvero delle piattaforme di trading non a norma che sono un aspetto controverso di questo modo di fare finanza.

Tali portali sono delle piattaforme private che permettono agli investitori di eseguire tutte le operazioni che potrebbero compiere su un broker normale, ma in modo anonimo.

Alcuni trader trovano che questo metodo sia ottimo anche se illegale, perché consente di scambiare volumi di asset che consentono di guadagnare di più.

Queste piattaforme riescono infatti a minimizzare l’impatto di mercato dato che non sono regolamentate da enti ufficiali.

Le grandi imprese possono effettuare ordini di acquisto o di vendita senza far sapere ai partecipanti del mercato le loro reali intenzioni.

Come potrai capire questo aspetto si rivela intrigante e vantaggioso per evitare slittamenti di prezzo indesiderati.

Purtroppo però l’opacità e la mancanza di trasparenza ha subito suscitato preoccupazioni di un certo tipo e grosse critiche.

Come si può intuire, i dubbi sono sorti sulla manipolazione del mercato e alla possibile creazione di condizioni di scambio non accessibili a chiunque.

Le transazioni avvengono infatti fuori dai mercati pubblici e quindi le informazioni importanti possono essere trattenute dai trader.

Se sei alle prime armi nel mondo del trading, ti consiglio di evitare le dark pool se vuoi salvaguardare i tuoi dati.

Questo perché le dark pool possono creare anche una disparità di informazioni tra i trader che non possono accedere a tali broker.

Chi regola il mondo della finanza e degli investimenti sta combattendo da diverso tempo con queste piattaforme per regolarizzarle.

Purtroppo però questa impresa si rivela molto ardua dato che è difficile controllare i movimenti di questi portali.

Ad oggi le norme previste da tali enti prevedono una maggiore divulgazione delle informazioni riguardanti le attività di trading in un broker.

Gli enti ufficiali vogliono infatti che ogni operazione avvenga con la massima trasparenza per non mettere a rischio i trader.

Tuttavia restano ancora moltissimi dubbi da mettere in chiaro sulla liquidità ed efficienza di tali portali.

Nel mondo degli investimenti finanziari è importantissimo prevenire gli abusi e le manipolazioni dovute ai volumi di scambio.

Anche se sono rischiose, le dark pool sono ancora importantissime nel mondo del trading e sono tanti gli investitori ad usarle.

Questo accade perché è complesso gestirlo e quindi i trader riescono a guadagnare molto di più del normale dalla compravendita di asset.

Purtroppo però queste piattaforme non sono sicure visto che la maggior parte delle transazioni vengono effettuate in incognito e non si sa chi sono gli acquirenti.

Per cui, se vuoi usare questo tipo di broker assicurati prima che siano usate da un po’ di trader per non imbatterti in una dark pool assolutamente inaffidabile che punta solo a rubare i tuoi soldi.

Cosa sono le dark pool?

In finanza quando si parla di dark pool ci si riferisce a delle piattaforme non regolamentate dove negoziare asset.

Possiamo definirle dei veri portali di trading ma privati, progettati apposta per permettere ai trader di negoziare in modo anonimo.

Quando si parla di “dark” ci si riferisce alla mancata trasparenza che queste piattaforme presentano durante gli scambi.

I dettagli di ogni transazione viene nascosta a tutti gli investitori che non possono avere accesso a tali broker.

Le dark pool vivono sulla descrizione e la confidenzialità che cercano di rispettare al massimo la privacy degli utenti, anche se non sempre questo aspetto si verifica.

Di solito sono gli investitori istituzionali a usare questo genere di piattaforme per eseguire transazioni grosse.

Questo fattore permette di non influenzare troppo i prezzi di mercato dei vari asset, al fine di guadagnare molto di più del normale.

Le dark pool a differenza di altre piattaforme non divulgano subito le informazioni sulle transazioni portate a termine.

Di solito gli ordini vengono abbinati all’interno della piattaforma stessa oppure abbinati ad altri ordini compatibili tra loro.

Come puoi intuire tale aspetto riduce l’impatto del mercato visto che nessuna operazione viene esposta al pubblico.

Ecco che in questo modo la possibilità di osservare fluttuazioni si abbassa parecchio e i trader hanno più probabilità di andare in profitto.

Purtroppo però la mancanza di trasparenza ha suscitato diverse critiche nei confronti di tali portali.

Alcuni analisti sostengono che la non trasparenza nelle transazioni possa influenzare in qualche modo la liquidità degli asset.

Le autorità che regolamentano i broker stanno facendo una grossa fatica a trovare un equilibrio per riuscire a tenere sotto controllo anche questi scambi.

Nel corso del tempo si spera che tali entità possano trovare un sistema per mettere tutto in regola e rendere queste piattaforme più sicure.

Si spera che gli enti che supervisionano questo mondo possano trovare una soluzione il più velocemente possibile per rallentare la crescita delle dark pool.

Anche se sembrano più vantaggiose e sono apparentemente più intriganti queste piattaforme sono le più pericolose sulle quali un neofita potrebbe capitare.

Chi non è molto esperto di mercati finanziari potrebbe infatti perdere tutto il capitale a disposizione con mosse avventate oppure troppa fiducia in un broker non regolamentato.

Quali sono i vantaggi delle dark pool?

Le dark pool vengono considerate dai trader molto vantaggiose, paradossalmente per la loro mancanza di trasparenza.

Esse offrono la possibilità di eseguire grosse operazioni ma senza essere soggette dalle fluttuazioni di mercato.

In questo modo i trader riusciranno a preservare il valore dei loro asset nelle transazioni, per evitare di perdere molti soldi.

Purtroppo però, dall’altro canto questo aspetto tieni lontani i trader alle prime armi che si stanno interfacciando al mondo del trading per le prime volte.

L’idea di scambiare in modo anonimo però è molto allettante per gli investitori che non vogliono rivelare fin da subito le proprie intenzioni.

Il livello di confidenzialità è sicuramente importantissimo per riuscire a proteggere il proprio capitale e guadagnare il più possibile.

Inoltre grazie a queste piattaforme è possibile ridurre drasticamente l’effetto dell’impatto di mercato che molto spesso può rivelarsi dannoso per i trader.

Con questo aspetto si riduce parecchio la visibilità delle transazioni e i trader possono finalmente sfruttare i picchi improvvisi per trarre il massimo profitto.

Infine grazie a queste piattaforme i trader possono negoziare gli asset tra loro evitando intermediari che possono rallentare le transazioni o aumentare i costi da sostenere.

Questo è uno degli aspetti più vantaggiosi di questo tipo di piattaforme e probabilmente questo è anche il motivo per cui sono tantissimi i principianti ad usarle.

Gli esperti sanno invece molto bene quanto è importante stare alla larga da certi portali se non si vuole andare incontro a rischi seri e perdere tutto il capitale depositato sul broker.

Quali sono gli svantaggi delle dark pool?

Queste piattaforme, sebbene offrano vantaggi agli investitori istituzionali, presentano anche diversi svantaggi che sollevano preoccupazioni significative nei mercati finanziari.

Uno dei principali svantaggi è la mancanza di trasparenza, che purtroppo fa preoccupare parecchio gli investitori.

Ciò si verifica perché le operazioni vengono effettuate in modo nascosto rispetto ai mercati aperti al pubblico.

In questo caso il rischio di abusi e manipolazioni potrebbe aumentare molto, rendendo così difficile la gestione di comportamenti illeciti.

L’opacità di queste piattaforme può creare un divario insidioso tra gli investitori istituzionali e i piccoli investitori che non possono accedere a queste piattaforme.

In questo caso il mercato potrebbe non essere più equo e la fiducia potrebbe scomparire tra gli investitori.

Anche la liquidità che il mercato pubblico potrebbe avere va considerata se si stanno valutando i contro di queste piattaforme.

Nella maggior parte dei casi, visto che le operazioni avvengono fuori dai mercati tradizionali, la liquidità potrebbe essere tolta dai mercati aperti al pubblico.

Infine, vista la mancata trasparenza durante l’esecuzione delle transazioni, gli investitori potrebbero avere difficoltà nel valutare se un’operazione è avvenuta con successo e al miglior prezzo.

Se vuoi essere tranquillo e investire nella massima spensieratezza ti sconsiglio quindi di affidarti a questa tipologia di piattaforma dato che sono le più inaffidabili.

Anche se potresti ottenere rendimenti migliori di quelli che hai ad oggi, puntare su queste piattaforme non è il massimo se non sei pronto a correre rischi elevati.

Se invece hai già più esperienza negli investimenti finanziari potresti pensare di usarle con cautela per conoscerle meglio, capendo così se possono davvero fare al caso tuo.

Ricorda però di informarti prima di iscriverti ad una dark pool se non vuoi perdere tutto il denaro che hai depositato sulla piattaforma.

Conviene investire con le dark pool?

Adesso che conosci le dark pool e le loro caratteristiche, probabilmente ti starai chiedendo se conviene investire con esse.

Come hai potuto vedere dalla panoramica fatta su di esse, tali piattaforme si rivelano vantaggiose e pericolose allo stesso tempo.

Questi portali possono ridurre molto l’impatto di mercato e mettere in sicurezza il valore dei vari asset.

Se stai cercando di non esporti sul mercato mentre investi, questo aspetto può rivelarsi interessante per non vedere i tuoi dati divulgati subito.

Purtroppo però la non trasparenza potrebbe anche comportare abusi e atti illeciti nei confronti di chi investe con tali piattaforme.

Se sei un trader alle prime armi, ti suggerisco di affidarti a piattaforme sicure e regolamentate nel tuo paese-

Dove investire in criptovalute?

Se il tuo obiettivo è trarre profitto dagli investimenti in criptovalute, ecco che due ottimi broker sono secondo me Coinbase e Binance.

Entrambe le piattaforme sono regolamentate e autorizzate nei propri paesi di residenza.

Su questi portali avrai modo di visualizzare e confrontare i prezzi dei vari token in tempo reale.Questo aspetto è fondamentale se sei un trader che vuole ottenere profitti dagli sbalzi di prezzo che può avere il mercato crypto.

Sul web puoi trovare anche altri broker in alternativa a questi, ma fai attenzione a scegliere solo quelli affidabili.

Purtroppo su internet potresti trovare molti portali che cercano solo di rubare i tuoi dati e i tuoi soldi, esponendo la tua incolumità a serio rischio.

Articolo precedenteConto economico cos’è e come funziona?
Articolo successivoDati di mercato a cosa servono?
Nicola Dente
Sono un appassionato di trading online e di criptovalute da molti anni. Ho ottenuto splendidi risultati dai miei investimenti, investo regolarmente su azioni e criptovalute. Mi occupo anche di copywriting e posso considerarmi anche Seo specialist dal 2015. Quest'anno data la mia pluriennale esperienza ho deciso di fondare il blog d'informazione Bitcoininvestimenti, per condividere le mie conoscenze coi lettori, realizzare guide, scrivere news sempre aggiornate principalmente sul tema delle criptovalute. Resta sempre esplicito che chi volesse tentare un investimento in questi settori lo fa a suo rischio e pericolo ed è sempre consigliato farsi seguire da un consulente di fiducia.